Come scrivere un business plan

Un business plan è uno strumento aziendale necessario per il buon funzionamento di un'organizzazione.

Un piano ben preparato è un documento previsionale per lo sviluppo e il funzionamento di successo dell'azienda nel prossimo futuro.

Principali errori nella compilazione

  • Previsione troppo ottimistica. In condizioni di mercato volatili, è difficile apprezzare veramente i potenziali rendimenti, ma vale la pena provare. È meglio elaborare tre scenari: ottimista, realistico e pessimista: questo ti eviterà di sovrastimare le tue capacità finanziarie. Per fare ciò, è necessario condurre un'analisi di marketing completa di alta qualità del mercato.
  • Mancanza di un sistema di pianificazione dei costi per il prossimo futuro. Tutti i tipi di spese devono essere considerati nel business plan. La maggior parte degli imprenditori presta molta attenzione ai costi una tantum, dimenticandosi completamente di quelli attuali (pagamento per operazioni bancarie, comunicazioni, visite ai fornitori, ecc.). Per questo motivo, di fronte a spese aggiuntive, un'organizzazione già operativa subisce perdite, irte di mancanza di denaro per lo sviluppo dell'azienda.
  • Sottostima dei tempi di implementazione. Quando si sviluppa un piano aziendale, vengono presi in considerazione i prossimi 3-5 anni. Di norma, un progetto di successo paga nei primi tre anni, tuttavia, durante l'implementazione, possono verificarsi circostanze che ritarderanno il processo di rimborso: ottenimento dei permessi, tempi di consegna dei materiali, ecc. Per evitare ciò, è necessario prevedere i termini con possibilità di aumentare, o calcolare il progetto per tre anni, suddivisi per mesi.
  • Calcolo inadeguato del requisito di capitale circolante. Non si tiene conto del calcolo delle rimanenze, attrezzature, fondi per stipendi, ecc., La riserva di cassa, che può essere richiesta in caso di ritardi nei pagamenti da parte degli acquirenti.
  • Sviluppo insufficiente dei rischi. Questo punto è il più importante, poiché i rischi possono portare a conseguenze imprevedibili, fino al fallimento dell'azienda. È possibile ridurli al minimo nelle fasi di sviluppo del piano, prima della sua introduzione nella vita.

Standard esistenti di pianificazione aziendale

Un business plan è un documento, il che significa che ha determinati standard e requisiti. Oggi esistono tre standard di pianificazione:

  • KPMG;
  • EBRR;
  • UNIDO.

  • frontespizio;
  • informativa sulla privacy;
  • descrizione generale del progetto;
  • prodotti (servizi);
  • analisi del settore;
  • analisi del mercato di destinazione;
  • strategie di promozione;
  • gestione;
  • analisi finanziaria;
  • applicazioni.

La descrizione, o riepilogo, include una breve panoramica del piano, rivela la natura dei servizi offerti, la missione e gli obiettivi dell'organizzazione.

La sezione "Prodotti" include una descrizione dei beni o servizi offerti e presenta anche prodotti correlati che possono portare profitto o migliorare l'immagine dell'organizzazione agli occhi dei potenziali clienti.

L'analisi del settore e del mercato viene eseguita al fine di identificare la necessità dei servizi dell'organizzazione. Include analisi demografiche, analisi della concorrenza e analisi SWOT. Tali strumenti analitici consentono di identificare opportunità e minacce per il mercato, nonché di determinare possibili strategie di comportamento.

Nella sezione sui mercati target, è necessario indicare il gruppo di consumatori target, il mercato geografico, le modalità di determinazione del prezzo.

Molti aspiranti imprenditori, nel desiderio ardente di avviare la propria attività il prima possibile, iniziano senza rendersi conto di cosa potrebbero portare le loro azioni in futuro. Altri, al contrario, non hanno un'idea chiara di quale parte sia meglio avvicinarsi al progetto. Prima di avviare un'impresa, è molto importante redigere un business plan che servirà da guida per realizzare la propria idea.

Un business plan è un documento che evidenzia tutte le caratteristiche di un'organizzazione, analizza possibili rischi e problemi, prevede metodi che aiuteranno ad evitarli. In altre parole, un business plan per un investitore è, prima di tutto, una risposta alla domanda: "Vale la pena finanziare questo progetto o è meglio abbandonarlo subito?"

Struttura e contenuto del piano aziendale - sezioni principali

Il successo nella pianificazione aziendale è costituito da 3 fattori principali:

  • Consapevolezza del grado della tua capacità giuridica al momento, che è il punto di partenza "A";
  • Un'idea chiara dell'obiettivo che vuoi raggiungere - punto "B";
  • Una sequenza di passaggi che porterà dal punto "A" al punto "B".

L'elaborazione di un business plan viene eseguita su carta, tenendo conto di alcune regole e sequenza. In questa forma, la tua idea inizia a materializzarsi e dimostra il desiderio di svilupparsi e la disponibilità a lavorare. Inoltre il piano, realizzato su carta, semplifica la percezione dell'idea dall'esterno.

Quando si redige un business plan, è necessario identificare tutti i vantaggi e gli svantaggi dell'idea che è sorta, quindi calcolare solo il reddito e intraprendere qualsiasi azione. Prestare attenzione alla competitività e alla resilienza del mercato.

Quando conduci un'analisi superficiale, presta attenzione al recupero del prodotto o servizio, nonché al periodo dopo il quale puoi ottenere il primo profitto: questo ti aiuterà a determinare l'ammontare dell'investimento iniziale. Se, dopo un'analisi superficiale, non hai ancora abbandonato la tua idea, allora è il momento di iniziare a creare un business plan.

Durante la compilazione, sul frontespizio sono indicate le seguenti informazioni:

  • nome del progetto;
  • nome dell'organizzazione;
  • dettagli del project manager;
  • informazioni per sviluppatori;
  • data di compilazione;
  • i dati più importanti sul calcolo finanziario del progetto.

È diffusa la convinzione che la questione di come redigere un business plan sia rilevante solo per gli aspiranti imprenditori che per primi hanno deciso di avviare un'attività in proprio. Ma non è affatto così.

Contenuto del piano aziendale

Un business plan è una parte obbligatoria di ogni operazione commerciale, produttiva o organizzativa.

  • Un programma di azioni finalizzate al raggiungimento di obiettivi industriali, commerciali o organizzativi da parte dell'impresa.
  • Una descrizione degli obiettivi che il progetto intende raggiungere.
  • Calcolo del profitto atteso dal progetto.
  • Una valutazione delle opportunità e dei fondi disponibili che dovrebbero essere utilizzati per l'attuazione del progetto. Questa valutazione include la giustificazione materiale e tecnica del progetto, nonché una verifica delle capacità finanziarie dell'impresa.
  • Valutazione dei rischi e degli ostacoli che possono essere incontrati durante l'implementazione del progetto.
  • Calcolo dei costi necessari per realizzare il progetto.
  • Calcolo dei fondi degli investitori che devono essere attratti per la corretta attuazione del progetto.

Il contenuto del piano non si limita a questi punti, poiché ogni azienda e impresa ha molte delle sue caratteristiche individuali. A questo bisogna aggiungere che l'azienda esiste in determinate circostanze, che hanno anche caratteristiche proprie.

Ma i punti elencati sono sufficienti per avere un'idea della complessità e versatilità del documento.

Scopo del piano aziendale

Da dove iniziare quando si crea un piano? Prima di elaborare un piano aziendale, è necessario comprenderne chiaramente lo scopo e determinare a chi è rivolto. Questo ti aiuterà a capire quali punti devono essere enfatizzati e quali sono secondari.

In altre parole, un imprenditore, prima di scrivere un business plan, deve capire quali aspetti del documento sono importanti per lui. Lo scopo di un business plan può essere:

  • Elaborazione di un programma di azione per l'attuazione del progetto.
  • Presentazione del progetto a potenziali investitori.

Destinatari del piano aziendale

Per ogni aspirante imprenditore che decide di mettersi in proprio è necessario un business plan dettagliato e correttamente redatto. È il business plan che diventa la chiave del successo, prescrivendo un piano d'azione ordinato che possa portare un imprenditore al risultato finale positivo. Il fondatore dell'azienda deve sapere chiaramente cosa deve prendere affinché le sue azioni aiutino ad avvicinarsi all'obiettivo, per questo è necessario redigere un business plan. La maggior parte degli imprenditori moderni sottovaluta inutilmente il significato di questo documento, percependolo come una formalità vuota.

Anche con un capitale iniziale abbastanza serio, ma senza una chiara comprensione del piano d'azione che deve essere calcolato e preso in considerazione in anticipo, l'imprenditore rischia di subire perdite significative. Solo un business plan pensato nei minimi dettagli consentirà di evitare errori ridicoli che sorgono nel processo di formazione di una giovane organizzazione. Una sequenza ben definita aiuterà anche a trasmettere i principali obiettivi e traguardi a ciascun membro del team formato, che si unirà per raggiungere il successo.

Piano aziendale semplice

Prima di redigere un business plan, un imprenditore deve decifrare questo concetto per se stesso, rivelarne appieno il significato. Sotto il termine "piano aziendale", teoria economica moderna indica un determinato piano d'azione che include tutte le informazioni possibili su questioni organizzative, nonché sull'ulteriore funzionamento di successo dell'azienda. È sulle pagine del business plan che vengono indicati i dati relativi ai servizi forniti o ai beni prodotti, informazioni sul mercato di vendita previsto, le varie strategie di marketing, sulle materie prime, sul set minimo di attrezzature richieste, ecc.

Il documento è un serio strumento strategico essenziale per una gestione e una pianificazione efficaci. Inoltre, come risultato dell'elaborazione di un tale piano, l'imprenditore sarà in grado di calcolare la quantità di risorse materiali che dovrà avviare, l'indicatore di redditività e il periodo di rimborso.

Un business plan ben scritto aiuterà un imprenditore ad attrarre una quantità sufficiente di fondi di investimento. Quando i potenziali investitori vengono a conoscenza delle previsioni reali delineate nel documento, vorranno incontrare l'uomo d'affari a metà strada, concludere un accordo e investire finanziariamente nell'attività che viene aperta. Di particolare importanza è la predisposizione di un business plan per un imprenditore che prevede di ricevere un finanziamento bancario. Ciò è dovuto al fatto che una banca che accetta di emettere un prestito per aprire un'attività rischia allo stesso modo di un imprenditore alle prime armi. Le organizzazioni bancarie, prima di approvare un prestito, desiderano acquisire familiarità con le informazioni sull'attività proposta.

Pertanto, le informazioni contenute nel business plan devono essere complete e concise. La trasmissione dei dati dovrebbe essere semplice, senza suggerimenti ambigui. Ogni persona che legge questo documento è alla ricerca di una risposta a una semplice domanda: vale la pena investire denaro in un'attività che viene aperta, in caso contrario, perché?

Come scrivere un business plan

La stesura di un business plan è un compito laborioso e difficile, che richiede all'appaltatore una certa conoscenza in diversi settori. Competenze e conoscenze diversificate nell'insieme danno il risultato desiderato, che aiuterà a plasmare correttamente il business, oltre a calcolare la strategia ottimale che porterà all'obiettivo prescelto. Oggi ci sono tre possibili opzioni su come scrivere un business plan:

  • utilizzare i servizi di professionisti specializzati nella preparazione di questo tipo di documentazione;
  • scrivi tu stesso un business plan. Tuttavia, prima di scrivere un business plan da solo, un imprenditore deve accertare la sua competenza. Un uomo d'affari deve avere la conoscenza adeguata non solo nell'area scelta per la sua attività, ma anche nella legislazione della Federazione Russa;
  • acquista su Internet.

Scegliendo la prima opzione, l'imprenditore può risparmiare molto tempo. Un dipendente di un'organizzazione specializzata, in cambio di una somma di denaro concordata, redigerà un chiaro piano aziendale. Se parliamo dei vantaggi e degli svantaggi di questo metodo, vale la pena notare che molto probabilmente un business plan verrà scritto nel più breve tempo possibile, ma la sua qualità sarà altamente discutibile. Ciò è dovuto al fatto che tali società lavorano con modelli pre-preparati che non sono in grado di esprimere appieno tutte le informazioni necessarie. Come dimostra la pratica, agli imprenditori che utilizzano i servizi di uno specialista assunto in aggiunta vengono spesso negati prestiti bancari.

I modelli per i piani aziendali spesso non descrivono i vantaggi competitivi, i costi associati a ciascuna operazione, il flusso di profitto stimato, nonché altri dettagli che potrebbero interessare un potenziale investitore o prestatore. Uno svantaggio significativo può anche essere chiamato il fatto che dovrai pagare per redigere un piano, tuttavia, nelle prime coppie, non tutti gli imprenditori avranno a disposizione l'importo richiesto.

Se consideriamo la seconda opzione, un imprenditore deve capire che prima di elaborare un business plan da solo, deve acquisire una serie di conoscenze teoriche e abilità pratiche. Idealmente, se un uomo d'affari può mettere in contatto conoscenti esperti che sono competenti in un settore o nell'altro.

NUOVO.
Piano aziendale con investimento minimo: 40 migliori idee di business per principianti con un investimento minimo
Idee fresche del piano aziendale
  • Momento della lettura. 25 minuti
Come scrivere con saggezza un piano di marketing aziendale
Piano di marketing in un piano aziendale: un esempio
  • Momento della lettura. 20 minuti
Piano aziendale per la produzione di mobili
Piano aziendale per la produzione di mobili
  • Momento della lettura. 24 minuti
Come scrivere in modo indipendente un business plan per un centro medico
Piano aziendale del centro medico
  • Momento della lettura. 15 minuti
Come pianificare un evento: un campione
Come fare un piano d'azione
  • Momento della lettura. 19 minuti
Usiamo i cookies.
Usiamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Usando il sito Web accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie.
Consenti i cookie.