All'orlo della scienza e dell'industria alimentare: come costruire un business nella produzione di integratori alimentari

Andrey Konovalov è nato nella monotown chiusa di Ozersk nella regione di Chelyabinsk con una popolazione di 80.000 persone - circa lo stesso numero vive nel distretto di Biryulyovo occidentale a Mosca. Il principale centro di attrazione di Ozersk è l'associazione di produzione Mayak, che forma la città, per la produzione di componenti per armi nucleari. La maggior parte dei cittadini lavora nello stabilimento. Konovalov non ha fatto eccezione: parallelamente ai suoi studi come programmatore presso la South Ural University, ha lavorato come elettricista presso l'azienda.

Dalla città dei metallurgisti alla città degli angeli

Nel 2021, Konovalov è stato selezionato nel programma Work and Travel USA ed è venuto in America per la prima volta. Il paese ha conquistato il giovane e ha deciso di rimanere lì. “Dopo una piccola Ozersk, dove quasi tutta la popolazione ricicla le scorie nucleari in un impianto, e il sogno finale è una maggiore pensione, Los Angeles sembrava il paradiso in terra. Sono stato sopraffatto da una sensazione di libertà ", ricorda l'imprenditore. Konovalov ha deciso di rimanere negli Stati Uniti a tutti i costi, nonostante la sua scarsa conoscenza dell'inglese e la mancanza di conoscenze.

Per integrarsi più velocemente, ha cercato di comunicare solo con i residenti locali e presto ha avuto una ragazza americana. All'inizio sono stato interrotto da lavori part-time, poi sono riuscito a trovare un lavoro come programmatore in un'azienda di scarpe Shoedazzle, che vendeva scarpe in abbonamento. È stato lì che Konovalov ha appreso i principi del marketing - in futuro, questo lo ha aiutato a sviluppare il proprio business online.

Per un paio d'anni della sua vita nello "stato d'oro" Konovalov si trasformò in un tipico californiano: iniziò a monitorare i suoi schemi di sonno, si interessò alla moda del cibo sano, provò il digiuno e la disintossicazione, e si interessò anche agli integratori alimentari. “Una volta un amico mi ha parlato di un amico che beve qualcosa di nero dall'India e sembra 10 anni più giovane per questo motivo. Si è scoperto che stava usando una cosa strana chiamata shilajit. Volevo anche provarlo, ma era molto costoso: $ 80 per 10 g ", afferma Konovalov. Cercando su Google, si è reso conto che il misterioso shilajit non è altro che la mummia di montagna Altai, un integratore alimentare popolare in URSS. Lo shilajit è una sostanza simile al catrame nero che viene estratta dalle fessure nelle rocce. La maggior parte di questa resina si trova nelle montagne dell'Altai e dell'Himalaya. Si ritiene che lo shilajit abbia proprietà medicinali e migliori la qualità generale della vita, ma il supplemento non è certificato come medicinale. Konovalov ha trovato venditori privati ​​di balsamo di montagna dalla Russia su Internet e ha accettato di consegnare un lotto di prova. A casa, la mummia costava dieci volte meno: circa $ 2 per 15 g. L'imprenditore assicura che l'effetto dell'uso non si è fatto attendere: il suo sonno è migliorato, il suo umore è migliorato e sono apparse più energie.

Allo stesso tempo, gli integratori alimentari non dovrebbero essere percepiti come una medicina, ricorda il medico-tossicologo e giornalista scientifico Alexei Vodovozov. “Un integratore alimentare è il cibo. Valutare l'efficacia degli integratori alimentari è come cercare di determinare questo indicatore in una carota. Per definizione, possono essere utilizzati per correggere lo stato all'interno della norma fisiologica, ma non appena si tratta di patologia, dovrebbero lasciare il posto ai farmaci. "Le confezioni di integratori alimentari dovrebbero essere chiaramente contrassegnate con un'iscrizione che affermi che i contenuti non sono medicinali, sottolinea l'esperto. Tuttavia, i consumatori sia in Russia che negli Stati Uniti spesso confondono le essenze, afferma Vodovozov:" Un integratore alimentare non è qualcosa di "naturale , sicuro ed efficace ”in grado di sostituire i farmaci“ chimici ”, un prodotto alimentare che stanno cercando di spremere nella nicchia farmaceutica e, su questa base, di vendere a un prezzo più alto. Gli integratori imitano attivamente i medicinali: hanno confezioni simili, sono confezionati in capsule o compresse, ci sono istruzioni all'interno e sono venduti in farmacia, quindi i consumatori devono essere vigili. "

Queste sfumature non hanno infastidito Konovalov: avendo calcolato quanto si può guadagnare importando integratori alimentari dalla Russia alla California, ha deciso di aprire un'attività in proprio negli USA.

Esotici delle farmacie degli Urali

Sembrava che Konovalov avesse aperto un nuovo Klondike, vendendo un prodotto da un centesimo da una farmacia russa ai ricchi americani. La vendita di integratori alimentari negli Stati Uniti non richiede permessi complicati: gli impianti di produzione situati nel paese sono certificati e "non è necessaria alcuna documentazione speciale per i prodotti importati", afferma Maxim Ivannikov, co-fondatore della produzione di integratori alimentari sportivi CMTech . "In America, gli integratori alimentari sono in circolazione sul mercato, come si suol dire," prima del primo volo. "Non appena viene ricevuto un reclamo motivato su un additivo, il prodotto viene immediatamente richiamato", afferma Aleksey Vodovozov. È molto comune negli Stati Uniti aggiungere farmaci agli integratori, ha detto. "BAA è il cibo, il suo effetto sul il corpo non è particolarmente evidente. E il consumatore deve dimostrare che in effetti tutto funziona molto bene. Cosa fare? Aggiungere il principio attivo farmaceutico. Poiché non esiste un controllo selettivo regolare degli integratori alimentari, è possibile aggiungerlo fino a quando non lo si prende. " Steroidi, farmaci antinfiammatori, diuretici, lassativi, antidepressivi e antipsicotici, farmaci antiaritmici, repotenters sono più spesso usati come tali "esaltatori" - secondo le stime dei tossicologi, circa 23.000 americani all'anno si recano nei reparti di ricovero degli ospedali per effetti collaterali di integratori alimentari.

“In Russia la situazione è esattamente l'opposto: abbiamo un sistema molto burocratico per il controllo di ogni farmaco, mentre la produzione è scarsamente controllata. Ciò porta al fatto che gli integratori alimentari russi sono sicuri al 100%, ma estremamente inefficaci, e negli Stati Uniti ci sono molti integratori efficaci, ma la maggior parte di essi rappresenta una potenziale minaccia per la salute ", ritiene Ivannikov. Anche Konovalov è stato fortunato. con il paese a causa della cultura speciale che si è sviluppata negli Stati Uniti, osserva Sergey Shulyak, direttore generale dell'agenzia di marketing del gruppo DSM: "La storia del consumo di integratori alimentari negli Stati Uniti è molto lunga. Questa è una cultura diversa di consumo che in Russia. Ci sono voluti decenni lì. "

"E ora ci guideremo, ma faremo il giro di questo", il pilota dell'Eurocopter a sei posti è lieto di dimostrare le capacità di un elicottero straniero, manovrando in modo sfrenato tra i vette delle colline dell'Altai. Dalla città di Biysk, dove si trova lo stabilimento di Evalar, occorrono al massimo 20 minuti per raggiungere le piantagioni dell'azienda. Non puoi arrivarci in macchina. Evalar ha più di 1000 ettari di terreno in montagna, dove vengono coltivate oltre 30 tipi di erbe medicinali. "Non sto dicendo che sia più economico ottenere le nostre materie prime, ma è di migliore qualità", spiega il CEO e fondatore dell'azienda Larisa Prokopyeva.

Evalar è il più grande produttore di integratori alimentari in Russia, l'anno scorso il suo fatturato è stato di 7 miliardi di rubli con un costo di produzione di 1 miliardo di rubli. Larisa Prokopyeva afferma una redditività del 20%: è necessario investire molto denaro in pubblicità (nel 2021 Evalar ha ricevuto 1 miliardo di rubli di utile netto). Tuttavia, secondo i risultati di sei mesi del 2021, la quota di integratori alimentari Evalar nel mercato russo, secondo DSM Group, è diminuita dal 20% al 17%. Se nel 2021 la quota dei cinque integratori alimentari più popolari dell'azienda Altai rappresentava quasi l'11% di tutte le vendite di integratori alimentari in Russia, nella prima metà del 2021-5,5%. Il leader sta perdendo forza?

Sotto pressione

A giudicare dal catalogo dei prodotti Evalar, il suo effetto su una persona è quasi illimitato: "per la bellezza", "per il cervello", "per il cuore", "per i reni", "per gli uomini" , "Per controllare il peso e dimagrire", solo "per donne" e solo "per uomini": solo 200 nomi di compresse, capsule, tinture, bustine di tè e persino caffè.

A metà degli anni 2021, il Federal Antimonopoly Service (FAS) ha accusato l'azienda di concorrenza sleale a causa dell'acquisizione di diritti esclusivi sul nome "Red Root", e nel 2021 è stata trovata muffa nella sua dieta integratori. Nell'aprile 2021, la FAS ha dichiarato una pubblicità inappropriata del farmaco "Transit", "creando l'impressione" che questo integratore alimentare abbia proprietà medicinali; a maggio è stata dichiarata inappropriata la pubblicità di altri due integratori alimentari dell'azienda. Nel 2021, il FAS ha accusato Evalar di violare la legge sulla pubblicità: promuovendo Glycine Forte Evalar, ha “dato l'impressione” che l'integratore alimentare fosse un farmaco. Nello stesso anno, la società ha ricevuto un ordine dalla FAS per interrompere la distribuzione di pubblicità imprecisa degli integratori alimentari Insulin forte Evalar e AD minus, da cui il consumatore poteva concludere che questi integratori alimentari sono in trattamento. Nel febbraio 2021, la società ha ricevuto un avviso corrispondente da Rospotrebnadzor.

"Ovesol" - rimuove le tossine, previene la formazione di calcoli, "Endocrinol" - l'apoteosi! - regola il livello degli ormoni, - elencato nel maggio 2021 in una riunione del deputato della Duma di Stato Anton Belyakov. - “Troichatka Evalar” - ci viene raccontato ogni giorno su tutti i canali televisivi ininterrottamente - ha un effetto parassitogeno, anche se è stato dimostrato che non è così. E infine, acrobazia: "Shiitake" - prevenzione delle malattie oncologiche. Hai una coscienza ?! "

Evalar non lesina davvero sulla promozione dei suoi integratori alimentari.

Secondo Adindex, la società ha speso 2 miliardi di rubli in pubblicità nel 2021, appena 43 milioni in meno rispetto a Coca-Cola, e si è classificata al 21 ° posto nella classifica dei maggiori inserzionisti russi. La Duma di Stato ha discusso un disegno di legge per inasprire la pubblicità degli integratori alimentari. Belyakov ha proposto di vietarlo completamente. Secondo l'ex deputato (nel settembre 2021, Anton Belyakov è diventato il rappresentante della regione di Vladimir nel Consiglio della Federazione), il suo progetto di legge ha ricevuto un parere positivo dal governo e dalla commissione competente, ma poi la "comunità professionale" si è unita alla discussione e dopo le consultazioni è apparsa un'opzione di compromesso. Un emendamento alla legge "Sulla pubblicità", adottato nel luglio 2021, obbligava i produttori e i venditori di integratori alimentari ad accompagnare le pubblicità con l'informazione che questi farmaci non sono medicinali.

Larisa Prokopyeva è calma riguardo alle affermazioni degli organismi di regolamentazione: "Siamo leader, ecco perché ci attaccano. Se l'abbiamo infranta, non è stato perché volevamo farlo, ma perché non c'era una legge chiara. Gli integratori alimentari in Russia sono un nuovo prodotto, quindi, finché la nostra azienda vive, combattono così tanto con esso. "

Seguendo le orme di Herbalife

Anno 2021, il prodotto più popolare nelle farmacie russe è la tintura di biancospino. Cento millilitri con una forza di 70 gradi costano 6-8 rubli, non sono soggetti ad accise o IVA. Puoi acquistarlo in qualsiasi momento della giornata, ma c'è una richiesta speciale al mattino - con i postumi di una sbornia. Anche la società Altai "Evalar" ha deciso di guadagnare con il popolare prodotto. Ho comprato tonnellate di biancospini nelle vicinanze e ho contattato l'ufficio di Mosca di uno dei maggiori produttori di tintura. "Biancospino? - sono rimasti sorpresi a Mosca. - Chi ti ha detto che lo usiamo in tintura? Abbiamo abbastanza coloranti."

La produzione di integratori alimentari rimane una tendenza popolare nella comunità imprenditoriale. Lavoriamo da molti anni sia con grandi e rinomati produttori di integratori alimentari, sia con piccole aziende che si stanno appena preparando per entrare nel mercato.

In questo articolo abbiamo deciso di fare una selezione delle attrezzature più conosciute e necessarie per la produzione di integratori alimentari. Inoltre, toccheremo le fasi principali del processo tecnologico, che sono comuni a qualsiasi area dell'industria farmaceutica. Ci auguriamo che la nostra selezione sia utile sia per i produttori alle prime armi che per coloro che desiderano espandere la propria produzione.

Linee di produzione - soluzioni chiavi in ​​mano

Se è necessario avviare la produzione di integratori alimentari o modernizzare contemporaneamente un gran numero di apparecchiature, le linee di produzione già pronte saranno un'ottima soluzione. Tutte le apparecchiature della linea vengono selezionate tenendo conto dell'efficienza della collaborazione. I nostri esperti ti aiuteranno a selezionare i parametri di ogni macchina e, se necessario, ad apportare modifiche al design.

Linea per l'incapsulamento e il riempimento di capsule in lattine

Apparecchiature in linea:

  • Riempitrice automatica di capsule
  • Selezionatrice automatica
  • Conteggio elettronico
  • Riempimento macchina deumidificatore
  • Macchina tappatrice ad alta velocità
  • Macchina sigillatrice a induzione
  • Macchina etichettatrice barattolo

Linea di confezionamento e confezionamento con stampante etichettatrice

Attrezzatura inclusa nella linea:

  • Granulatore miscelatore ad alta velocità SHK-50
  • Granulatore essiccatore a letto fluido FL-15
  • Vuoto farmaceutico aspirapolvere XCJ-36
  • Comprimitrice ZP-17E
  • Aspirapolvere QVC-1
  • Aspirapolvere CFQ-1
  • Macchina blister DPP -140 <
  • Cartonatrice automatica HDZ-100
  • Stampante per pennarelli Videojet 8510 (fornita solo come parte della linea)

Linea per il riempimento di lattine di polvere

Una corretta alimentazione, yoga, corsi di massaggio e molto altro: tutto ciò che riguarda la bellezza e la salute è diventato più rilevante che mai. Questo parla a favore del fatto che avviare la propria attività vendendo prodotti per la salute è un'idea redditizia per una startup.

Cosa vendere in un negozio di prodotti naturali

L'attività di prodotti sanitari non è una farmacia o un negozio di attrezzature mediche. Le persone che si sforzano di mantenere la propria salute conducendo uno stile di vita corretto diventano clienti abituali di tali negozi. Sugli scaffali si possono trovare prodotti che fungono da rimedi concomitanti per alcune malattie, ad esempio: prodotti per diabetici o vari rimedi erboristici per il raffreddore.

Nel video: come guadagnare con i consigli sulla salute

Una vasta gamma di prodotti aumenterà la popolarità del negozio, ma nella fase iniziale è meglio limitarsi a due o tre categorie e concentrarsi sulla varietà all'interno di ciascuna di esse.

L'assortimento del negozio "Prodotti sanitari" può essere costituito da:

  • letteratura specializzata su stili di vita sani, prevenzione delle malattie, per le future mamme, ecc .;
  • additivi alimentari (integratori alimentari);
  • oli essenziali aromatici;
  • cosmetici medicinali e naturali, articoli per l'igiene femminile;
  • prodotti per donne incinte, donne che allattano, alimenti per neonati, prodotti per l'igiene dei bambini;
  • inalatori, ionizzatori d'aria, lampade ultraviolette, ecc.

Integratori alimentari

Gli additivi biologicamente attivi (o integratori alimentari) sono un prodotto popolare tra i consumatori. Questi includono complessi di minerali, vitamine, estratti di erbe e così via. Aiutano a reintegrare la carenza di nutrienti, riducono il rischio di sviluppare molte malattie e attivano le riserve interne, soprattutto nel periodo autunno-inverno. Un integratore alimentare non è un farmaco, il che significa che non è richiesta una licenza per la sua vendita. Tutto ciò che è richiesto dagli standard SanPiN è un certificato di qualità. Sia le farmacie che i singoli punti vendita alimentari possono vendere integratori alimentari.

È vietato vendere additivi alimentari non conformi agli standard sanitari, non hanno superato la registrazione statale e non hanno ricevuto certificati di qualità e sicurezza, con un marchio scaduto o senza etichetta.

Ricorda che il consumatore è stufo della pubblicità e non crede da molto tempo alle proprietà miracolose che il produttore attribuisce al suo prodotto: cura tutto: dall'infertilità e dall'impotenza ai disturbi cronici e gravi.

Nelle realtà moderne, una persona è sempre meno in grado di ottenere importanti nutrienti dal cibo. Per essere sani e mantenere tutti i segni vitali del corpo nella norma, nella dieta quotidiana vengono introdotti additivi alimentari biologicamente attivi (non sono un farmaco, ci sono controindicazioni ed è necessaria la consultazione di uno specialista - ca. TASS). La loro produzione è regolata dall'industria alimentare e la composizione include solo quei componenti che hanno valore nutritivo: vitamine, oligoelementi, aminoacidi, probiotici e prebiotici.

Dopo aver analizzato il mercato e valutato la domanda di vitamine e integratori alimentari tra la popolazione, Oleg ha deciso di iniziare a produrli. Come organizzare il lavoro di una simile impresa, il giovane è stato detto da uomini d'affari che producono con successo integratori alimentari in Russia da diversi anni.

Quale forma giuridica scegliere?

Il primo passo verso la tua attività è la registrazione di un'attività. Quando registri uno status giuridico per la produzione di integratori alimentari, puoi scegliere sia un'azienda individuale che una società a responsabilità limitata. Il prossimo passo è scegliere un sistema di tassazione - dipenderà dalla tua forma giuridica. Di norma, qui vale la pena scegliere un sistema di tassazione semplificato o generale.

Il fondatore del marchio "Doctor More" Leonid Gontarev consiglia:

Se hai già deciso un'idea e analizzato tutti gli indicatori di business, i punti di pareggio, gli investimenti, studiato il tuo consumatore target, puoi registrare un'azienda. Innanzitutto, devi decidere i canali di distribuzione per i tuoi prodotti. Se vuoi venderlo tramite Internet, mercati popolari o aggregatori di merci come OZON o Wildberries, un imprenditore individuale e un sistema di tassazione semplificato utilizzato da piccoli produttori e fornitori andranno bene per te. Se desideri entrare in catene di farmacie, devi registrare l'attività come LLC con un sistema di tassazione generale, poiché tutti i grandi clienti ti richiederanno di avere l'IVA nei documenti.

Chi produce?

Se decidi di dedicarti alla produzione di integratori alimentari, è molto importante determinare il modello di business con cui costruirai e svilupperai la tua attività. Vale la pena evidenziare due tendenze popolari qui: puoi organizzare il lavoro della tua produzione di un ciclo completo o attirare specialisti dell'outsourcing che si assumeranno le responsabilità della produzione del tuo prodotto. Un contratto ben redatto ti aiuterà a ridurre i rischi di lavorare con società di outsourcing, in cui vale la pena riflettere l'importo della penale in caso di mancato rispetto del programma di lavoro, nonché la ricetta esatta per la produzione di bioadditivi . Inoltre, sviluppare congiuntamente una stima del costo delle materie prime per evitare controversie finanziarie in futuro. Se non hai un tuo avvocato o un conoscente pronto a stipulare il contratto giusto per te e minimizzare i rischi, allora puoi ottenere un tale servizio legale gratuitamente nei centri di "My Business". I contatti dei centri regionali possono essere trovati sul portale Mybusiness. f.

Felix Du, fondatore della startup di iodio biologico, dice:

La produzione a contratto salva gli imprenditori in erba da grandi investimenti finanziari. Non solo rileva la produzione di integratori alimentari secondo la tua ricetta unica, ma rimuove anche molti problemi di marketing, ad esempio l'imballaggio del prodotto. Inoltre, tali aziende ricevono la registrazione statale per il tuo prodotto a un costo aggiuntivo, risparmiandoti colossali scartoffie. Quando scegli una società di outsourcing, dovresti dare la preferenza a professionisti e leader in questo segmento. Analizza la politica dei prezzi di ciascuna azienda, nonché i prodotti che producono. Presta attenzione alla confezione del prodotto: è lei che attirerà l'attenzione dei tuoi potenziali clienti. Pertanto, quando abbiamo scelto un appaltatore per la produzione della nostra stevia allo iodio biologico, abbiamo preferito un'azienda che avesse un imballaggio migliore, nonostante il fatto che costava un po 'di più per lavorare.

Di quali documenti hai bisogno per la tua produzione?

Usiamo i cookies.
Usiamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Usando il sito Web accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie.
Consenti i cookie.