Come avviare un negozio di alimentari da zero: business plan, calcolo della redditività, suggerimenti

Molti imprenditori sono interessati a come aprire un negozio di alimentari e prendere in considerazione tutte le caratteristiche del business della drogheria? Ci vorranno capitale iniziale, un piano aziendale, duro lavoro e un forte carattere imprenditoriale. La conoscenza dei dettagli e delle sfumature non può essere evitata per evitare situazioni difficili. Per evitare errori sin dall'apertura del negozio, suggeriamo di studiare l'articolo fino in fondo.

Sommario

Guida introduttiva: primi passi

Il settore alimentare è stato e rimane uno dei più richiesti e altamente redditizi.

Indipendentemente dalle recessioni economiche, dai disordini politici, dall'emergere di nuove tendenze e dai cambiamenti nel ritmo della vita, pane, carne, latticini saranno sempre presenti nella dieta umana. La vendita correttamente organizzata di prodotti alimentari porta denaro considerevole. Pertanto, aprire un negozio di alimentari è una decisione saggia per un uomo d'affari alle prime armi.

Quali sono i vantaggi di aprire un negozio di alimentari:

  • una vasta area di business con un risultato ben prevedibile e un grande potenziale dovuto all'assenza di una diminuzione della domanda di prodotti;
  • non ci sono difficoltà con la formazione della gamma di prodotti venduti;
  • un gran numero di fornitori con un servizio eccellente da loro;
  • i prezzi e i profitti aumentano in proporzione all'inflazione, il che garantisce la redditività delle imprese.

Fasi iniziali dell'apertura di un negozio di alimentari:

  • Registrazione aziendale con una scelta del modulo di tassazione.
  • Seleziona il formato del negozio e l'ubicazione del punto vendita.
  • Cerca locali, riparazioni e decorazioni.
  • Registrazione dei documenti di autorizzazione.
  • Selezione del personale, formazione.
  • Selezione di un fornitore, acquisto del primo lotto di merce.
  • Apertura di un negozio.

Esploriamo ogni passaggio in modo più dettagliato

Prima di aprire un negozio di alimentari, dovresti decidere il formato dello stabilimento. Si prega di notare che è necessario farlo prima di redigere un business plan, poiché la dimensione degli investimenti, l'ubicazione e la varietà della selezione dei prodotti dipendono dal livello del punto vendita.

La prima cosa da seguire quando si sceglie un tipo di negozio sono le capacità finanziarie:

La vendita di cibo è sempre stata redditizia, e ora la nicchia alimentare è in crescita, quindi è tempo di andare al mercato con le tue torte, caffè o formaggi di fattoria.

Cibo e bevande sono un po 'più difficili da vendere rispetto a gioielli o vestiti. Esistono standard sanitari statali e condizioni di produzione speciali. Inoltre, il cibo deve essere conservato in condizioni speciali e non può essere sempre consegnato per posta su lunghe distanze.

Ti parleremo di tutte le regole e le caratteristiche che devi conoscere per aprire una drogheria di successo

Selezione del prodotto

La scelta dei prodotti in vendita dipende in gran parte dal metodo di consegna. Il punto è che i regolamenti postali non consentono la spedizione di cibi e bevande deperibili. Frutta e verdura fresca possono essere inviate solo in imballaggi con fori di ventilazione. Di conseguenza, il costo di tale affrancatura sarà più alto del normale.

Quindi hai due opzioni:

  • Vendi prodotti con una lunga durata e che non richiedono consegne speciali:
    • pasta, tagliatelle secche;
    • miele (come l'alpe di ape.);
    • tè (come lo yandar.);
    • caffè (come capsbutik. e chaykofe. om);
    • a scatti (come myassuri.);
    • biscotti secchi;
    • frutta secca o altri prodotti.

Vendi cibo deperibile, ma consegnalo solo all'interno della città. In questo caso, puoi persino organizzare il tuo servizio di corriere e questo ha molti vantaggi.

Esempi di prodotti con una breve durata di conservazione da

  • prodotti della fattoria di dvabarana. om;
  • latticini da;
  • pesce e frutti di mare di buhta78. u;
  • torte e dolci di powersweet. tu e tatoshkina. om.

Menzioneremo separatamente il negozio di rumas. e. I ragazzi vendono dolci e cioccolatini fatti a mano. Sembrerebbe che questi siano i prodotti che possono essere spediti facilmente per posta, ma funzionano solo a Mosca. La loro regola è quella di fornire ai clienti cioccolato eccezionalmente fresco, poiché ha un gusto molto speciale, diverso dal solito.

Le persone hanno bisogno di cibo ogni giorno, quindi il mercato alimentare continua a crescere e svilupparsi. Dal 1999 è stato osservato un aumento costante degli indicatori. Inoltre, la crescita viene tracciata su base trimestrale. Quindi, nel 1 ° trimestre del 2021, la capacità del mercato alimentare in termini monetari è stata di 3413. miliardi. rubli, e nel terzo, questa cifra è aumentata a 3799. miliardi di rubli. I prodotti alimentari rappresentano circa il 40% del fatturato totale. Gli esperti prevedono che la domanda non diminuirà nel prossimo futuro.

Riepilogo del progetto

Affittare o acquistare uno spazio di almeno 50 mq. Di questi, 30 destinati a una zona commerciale, 10 a un magazzino, e sulla restante area organizzare un bagno e un locale di servizio. Si presume che il lavoro venga svolto sette giorni su sette. Il negozio apre alle 9:00 e chiude alle 21:00. L'organizzazione fornisce cibo ai residenti delle case vicine. Avvia un'attività commerciale utilizzando uno dei seguenti formati:

  • A casa. Il formato è adatto ai principianti. L'istituto si trova in zone residenziali o luoghi ad alto traffico. Affitta una stanza in una palazzina indipendente o crea un punto vendita al piano terra.
  • Specializzazione ristretta. Il negozio vende un prodotto specifico.
  • Mini mercato. Il negozio opera su base self-service. Vende cibo e prodotti chimici domestici.
  • Negozi di alimentari. I prezzi si basano sulla posizione.
  • Supermercati. Il negozio è aperto in luoghi ad alto traffico. L'area raggiunge i 2mila metri quadrati. m.
  • Ipermercati. Questo è il più grande punto vendita al dettaglio. In genere, gli ipermercati si trovano fuori dal villaggio.

Aprire un negozio di alimentari: cosa serve per questo?

Per aprire un negozio di alimentari, segui questo schema:

  • Analizza il mercato.
  • Crea un business plan per la drogheria. Calcola il possibile profitto e il costo dell'apertura di un punto vendita. Prendi un piano già pronto con i calcoli come base.
  • Registra un'attività, ottieni la documentazione delle autorizzazioni.
  • Affitta una stanza. Nel primo passaggio, non acquistare proprietà.
  • Acquista attrezzature e mobili.
  • Assumere personale, trovare fornitori.
  • Inizia a promuovere la tua attività. Analizza periodicamente il mercato, prendi in considerazione la domanda, modifica l'offerta.

Quali documenti emettere

Quando apri un negozio di alimentari, registra la tua attività. L'attività è condotta sotto forma di imprenditore individuale o LLC. Entrambi funzioneranno. Se stai creando un piccolo punto vendita, scegli un imprenditore individuale. La registrazione dell'attività è meno costosa. Non hai bisogno di un capitale autorizzato. Tuttavia, i singoli imprenditori non possono vendere alcolici, sono responsabili dei problemi commerciali con tutte le proprietà.

LLC viene aperta per creare grandi punti vendita. La forma organizzativa e legale richiede il contributo del capitale autorizzato per un importo di almeno 10.000 rubli. Diverse persone possono creare una LLC contemporaneamente.

La vendita di cibo è un modo vantaggioso per iniziare, raccogliere il pubblico di destinazione e realizzare un profitto. Affinché questa attività abbia sicuramente successo, è necessario conoscere alcune delle sfumature della promozione online. Ti diremo in dettaglio come aprire un negozio di alimentari online e rimanere a galla nelle condizioni di una forte concorrenza nel nostro materiale.

Ricerca sulla concorrenza

Il cibo è uno dei prodotti più apprezzati sul mercato. Per non perdersi sullo sfondo di molte società simili, condurre un'analisi competente di esse.

L'analisi dei negozi di alimentari della concorrenza è necessaria per i seguenti motivi:

  • per capire chi offre un prodotto sul mercato e chi è il leader in questo settore;
  • per determinare da quanto tempo lavorano i concorrenti, da quanto tempo sono sul mercato e cosa stanno pianificando per il futuro;
  • per capire con chi vale la pena competere e con chi non raggiungerai nel prossimo futuro;
  • per capire quale posto nel mercato occuperà il tuo negozio e quali potenziali clienti.

Tutti i concorrenti sono divisi in diretti e indiretti. Le linee rette stanno facendo esattamente la stessa cosa che fai tu. I concorrenti indiretti sono solo in parte come te.

Per creare un elenco di concorrenti, immagina te stesso come un cliente. Basta compilare la richiesta corrispondente nel motore di ricerca e studiare la prima pagina dei risultati della ricerca. Se hai bisogno di un elenco più ampio, usa Serpstat o Alexa (mostrerà 5 siti simili al tuo).

L'elenco è stato raccolto; ora è necessario esaminare ogni singolo concorrente, ovvero i seguenti dettagli:

  • Livello di prezzo. Cerca attentamente i listini prezzi e crea il tuo sistema di prezzi equi basato su di essi.
  • Analisi di offerte speciali e sconti. Studia quali grandi affari stanno facendo i tuoi concorrenti e prova a creare il tuo sistema di vantaggi. Pensa a come attirare i clienti.
  • Consegna della merce. Ulteriori informazioni sulle opzioni di pagamento e sui termini di consegna. Preparati a creare sul tuo sito, se non il migliore, almeno il sistema più simile.
  • Usabilità. Vai al sito web di un concorrente e prova a effettuare il pagamento. È tutto conveniente, niente interferisce? Qual è il design del sito? Dove sono i pulsanti di cui hai bisogno? Presta attenzione a tutti questi punti.
  • Navigazione. Le pagine del sito non dovrebbero essere solo accattivanti e carine, ma anche user-friendly. In assenza di una buona navigazione, c'è la possibilità che il cliente si perda e non possa effettuare il checkout. Analizza anche l'aspetto delle schede prodotto.
  • Livello di ottimizzazione. I servizi Be1 ti aiuteranno a studiare la SEO dei tuoi concorrenti. ue SpyWords. Scopri con quali core semantici lavorano le aziende, quali sono i loro principali errori e vantaggi.

Immettere tutti i dati raccolti in una tabella separata, quindi iniziare a creare il proprio sistema di vantaggi.

Se decidi che è ora di avviare la tua attività, avrai bisogno di una serie di informazioni. Ti diremo cosa serve per aprire il tuo negozio di alimentari da zero e abbiamo preparato istruzioni dettagliate. Qualsiasi progetto dovrebbe essere preparato. Naturalmente, tutte le persone acquistano cibo ogni giorno. Resta da capire come fornire al tuo punto vendita prodotti freschi, evitare ritardi e distinguersi dalla concorrenza.

Soluzioni aziendali

Di cosa hai bisogno per avviare un negozio di alimentari da zero: istruzioni dettagliate, documenti, idee interessanti

La prima cosa da capire è che il successo non dipende solo dal numero di clienti. Ci sono una serie di fattori molto diversi che influenzano il trading. E tutto deve essere preso in considerazione, altrimenti non ci sarà sviluppo. Dovresti prendere in considerazione il merchandising: l'aspetto dei locali, la qualità della pubblicità e persino la velocità dell'attrezzatura.

Sopra la domanda: "Ha senso iniziare a sviluppare un punto vendita alimentare?" - pensano molti imprenditori. Si tratta di un'attività specifica in cui non bisogna dimenticare condizioni di conservazione insolite, si deve monitorare la breve durata dei prodotti, si dovrà ricordare le consegne regolari e il ricontrollo delle date di produzione.

Ti consigliamo di studiare tutte le sfumature e pensare esattamente a come avverrà ogni processo prima dell'inizio dell'implementazione. Questo è uno dei tipi di attività più redditizi e in più rapida crescita, ma a volte, a causa di una strategia mal concepita, il punto può andare in bancarotta.

Quali documenti saranno necessari

Una delle prime difficoltà che incontrano gli imprenditori è il sistema fiscale. Per fare ciò, ti consigliamo di prendere in considerazione l'area del futuro outlet:

  • se il negozio è inferiore a 50 metri quadrati, il formato del brevetto andrà bene;
  • per taglie da 50 a 150 quadrati - UTII.

Il modo più semplice è registrare un singolo imprenditore. È molto più difficile raccogliere un pacco di documenti con i permessi per tali attività. Ad esempio, per aprire una boutique di abbigliamento, è sufficiente fornire un contratto di locazione e si può iniziare a lavorare. Con il cibo, tutto è molto più confuso, soprattutto se prima in queste stanze non si vendevano beni commestibili.

Dovrò fare quanto segue:

  • stipula un accordo in base al quale dovrai regolarmente portare fuori la spazzatura;
  • ottenere un passaporto sanitario e una conclusione della SanEpidemStation per i locali;
  • predisporre e svolgere i luoghi di lavoro di certificazione, scrivere tutto questo nell'apposito documento;
  • resistere ai controlli di sicurezza dei vigili del fuoco e del Ministero delle situazioni di emergenza, firmare con loro un permesso per svolgere le attività;
  • stipulare convenzioni con aziende sanitarie per derattizzazione e disinfestazione;
  • tutti i dipendenti devono sottoporsi a visita medica e ricevere la cartella clinica, non si può lavorare senza di loro;
  • raccogliere tutto il necessario per ottenere licenze per alcol e tabacco;
  • per visualizzare pubblicità esterna, è necessario anche ottenere un permesso;
  • puoi aprire solo se c'è un documento che conferma la presenza del negozio nel registro delle imprese della città.

Usiamo i cookies.
Usiamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Usando il sito Web accetti il ​​nostro utilizzo dei cookie.
Consenti i cookie.